Disposizioni cantonali sul Coronavirus

Norme per l’attività equestre nel Cantone

Ulteriori limitazioni.
La nuova ordinanza del Governo cantonale prevede regole più restrittive per le persone “over 65 anni”, anche se l’unico divieto esplicito è quello relativo agli acquisti, sono contenute disposizioni finalizzate a limitare la loro libertà di movimento.
La Polizia Cantonale comunica che recarsi in scuderia per accudire il proprio cavallo, non è un’attività necessaria, quindi:
– le persone sopra i 65 anni non possono recarsi in una scuderia, se il loro cavallo può essere accudito da terze persone
– possono recarsi dal loro cavallo e accudire allo stesso solo se il cavallo non può essere accudito da terze persone
– le violazioni dei divieti possono essere sanzionate con una multa disciplinare di Fr. 100.
Pur rilevando l’assenza di esplicito divieto nel merito, al fine però di evitare divergenti applicazioni e preservare gli interessi di tutte le parti coinvolte che potrebbero essere esposte a procedimenti nei loro confronti, la FTSE invita a dare seguito a quanto disposto sopra.
Vi preghiamo caldamente di volervi attenere alle nuove disposizioni emanate in data 20 marzo e in vigore fino al 29 marzo 2020.
Risoluzione del Consiglio di Stato

Nuove disposizioni in merito alle lezioni di equitazione
A seguito di nuove disposizioni adottate dalle autorità cantonali venerdì scorso 13 marzo 2020, anche le lezioni di equitazione individuali NON sono più permesse.

Decreto Cantonale dell’11 marzo 2020 in merito al Corona Virus
Il decreto cantonale valido dalla mezzanotte di martedì 11 marzo sino al 29 marzo 2020, stabilisce alcuni punti fissi per quanto riguarda l’attività equestre nel Cantone:
1) Nessuna attività sportiva di gruppo, è ammessa l’attività sportiva individuale.
Ciò significa che:
non possono essere effettuate lezioni di gruppo (due o più allievi/e);
restano ammesse le lezioni individuali (istruttore e allievo/a) nelle quali l’istruttore e l’allievo devono rispettare le distanze di sicurezza di almeno un metro);
che non potranno essere tenute manifestazioni sportive quali concorsi o allenamenti
che è ammessa la monta individuale dentro e fuori la scuderia.
2) Chiusura di tutti i centri sportivi.
Questa disposizione deve però essere interpretata nel senso delle finalità che vuole raggiungere, di evitare cioè assembramenti. Ciò vuol dire che le scuderie, che non possono essere intese come solo centri sportivi, possono/devono restare aperte per permettere al cavaliere la cura del cavallo e la monta dello stesso. Anche qui dovranno però essere rispettate le distanze di sicurezza, e nella scuderia non potranno esservi contemporaneamente più di 50 persone.

FEDERAZIONE TICINESE SPORT EQUESTRI
Il Presidente: Avv. Stelio Pesciallo
La segretaria: Elisabetta Garobbio

Disposizioni cantonali sul Coronavirus